CONCORSO CORTOMETRAGGI

The Crush (Michael Creagh, 2010) 15’
Nominaton all’Oscar per il miglior cortometraggio 2011

Ardal Travis è innamorato. Il solo problema è ha otto anni e che l’oggetto delle sue attenzioni è Miss Purdy, la sua bellissima maestra.

-

Even Gods (Phil Harrison, 2010) 18’
Miglior cortometraggio al festival di Galway 2011

Hughie è un ex-alcolista che si è ormai abituato a vivere in un ostello di Belfast. Ma quando sua figlia si rifà viva, dopo più di dieci anni, il suo equilibrio ricomincia a vacillare…

-

Jonny Boy (Laura Way, 2011) 8’

Decisa a liberarsi dal peso che la opprime da 35 anni,  Nell – morente – confessa un segreto che apre una porta sul passato di suo marito Jonny.

 

An Rinceoir (Elainne Gallagher, 2011) 4’

A una gara di ballo, una giovane danzatrice attende nervosamente il momento di entrare in scena. Una volta in palcoscenico, però, la sua passione per la danza tradizionale irlandese risplende.

-

Riders to the Sea (Orla Walsh, 2011) 5’

Sulle tavole da surf, un uomo e una donna ingaggiano un duello fra le onde della costa ovest dell’Irlanda. Insidie del cuore e insidie della Lycra.

-

The Boy in the Bubble (Kealan O’Rourke,  2011) 8’ – narrato da Alan Rickman
Miglior cortometraggio d’animazione al festival di Galway 2011

Rupert, un bambino di dieci anni, si innamora perdutamente per la prima volta. Quando tutto va storto, cerca un incantesimo che possa proteggerlo per sempre dalle emozioni.

 

Baby Love (Terence White, 2011) 10’

Quando Ber, una ragazza con la sindrome di Down, capisce che non potrà mai avere un figlio, decide di prendere il controllo della situazione.

-

Angel (Ruán Magan, 2011) 10’
Miglior cortometraggio al Corona Fastnet Short Film Festival 2012 

Uno sguardo segreto sulla giornata di un angelo della working class, che salva la vita agli altri ma che è alla mercè altrui per la propria sopravvivenza.

 

Rhinos (Shimmy Marcus, 2012) 17’

Una ragazza tedesca e un ragazzo irlandese a Dublino: le circostanze li avvicinano ma una barriera linguistica li separa.

-

The Girl with the Mechanical Maiden (Andrew Legge, 2012) 15’
Miglior cortometraggio al festival di Galway 2012

Dopo la morte di sua moglie per parto, un giovane inventore costruisce una balia meccanica per la figlia.