IRISH FILM FESTA 2022 – Cortometraggi in concorso

☘️ DRAMA ☘️

AN IRISH GOODBYE (Irlanda del Nord, 2021) 24′

di Ross White, Tom Berkeley – produttori: Tom Berkeley, Ross White, Pearce Cullen
con Seamus O’Hara, James Martin, Paddy Jenkins

Una commedia nera, ambientata nelle campagne dell’Irlanda del Nord, sul riavvicinamento di due fratelli dopo l’improvvisa scomparsa della madre.


BUGALOO (Irlanda, 2021) 14′

di Peter McCarthy, Ben Conway – produttori: Peter McCarthy, Quintin Ahern
con Moe Dunford, Ruairi Heading

Theo è inseguito dalla polizia. Ancora in manette, si nasconde in una villa poco lontana con l’aiuto di Arthur, il presunto proprietario. Le cose prendono una piega molto strana quando questo lo sfida a un gioco che si chiama Bugaloo e Theo si rende conto che anche Arthur ha i suoi bei problemi


CHERRY (Irlanda, 2020) 18′

di Kate Stanley Brennan – produttore: Lara Hickey
con Sunni Doody, Charlene Gleeson, Stephen Brennan, Aoife Duffin

La mamma di Cherry sogna che sua figlia, di 7 anni e grande appassionata di calcio, vinca il Gran Prix di ballo Xtravadance; ma l’incontro con una rivale conduce ad un esito del tutto inaspettato.


CONSTANCE (Irlanda, 2021) 12′

di Úna Kavanagh – produttori: Úna Kavanagh, Image Ireland
con Úna Kavanagh, Aoife Ní Bhroin, Ailbhe Kavanagh Lohan

Cosa significa essere liberi? Una detenuta fa i conti con le conseguenze della sue scelte politiche e personali. In carcere riflette, e sogna. Un ritratto surreale e intimo, ispirato alle parole e alle lettere di Constance Markievicz durante la sua prigionia.


HARVEST (Irlanda, 2020) 16′

di Tristan Heanue – produttore: Ronan Cassidy
con Lalor Roddy, Gary Lydon, Marie Mullen, Brendan Conroy

L’allevatore Joe Gibbons si prepara per tornare alla locale fiera del bestiame per la prima volta dopo l’attacco di cuore che gli è stato quasi fatale. Ma non è un giorno come tutti gli altri, e Joe si rende ben presto conto del futuro che lo attende.


JUST JOHNNY (Irlanda del Nord, 2021) 20′

di Terry Loane – produttore: Shauna Shivers McAtamney
con Roisin Gallagher, Martin Mc Cann, Daniel Willis, Darcey McNeeley, Sean Kerns

La tranquilla vita famigliare di Maria e Dermot ha una brusca sterzata quando loro figlio Johnny annuncia di voler indossare un abito femminile per la Prima Comunione. Entrambi i genitori desiderano fare il meglio per lui, ma i loro opposti punti di vista rischiano di mettere in crisi la famiglia.


RAT (Irlanda del Nord, 2021) 17′

di Sarah Gordon – produttore: Siobhán Barbour
con Abigail McGibbon, Dan Gordon, Terence Keeley, Gerard McCabe, Damian McCann

Costretta in casa a causa della sua agorafobia, Carol è vittima di un matrimonio violento e soffocante. Ma quando trova un topo nell’appartamento, è costretta ad affrontare la situazione una volta per tutte.


ROUGH (Irlanda del Nord, 2020) 13′

di Declan Lawn, Adam Patterson – produttore: Louise Gallagher
con Ryan McParland, Michael Smiley, Gerard Jordan

Nella Belfast odierna, un giovane deve affrontare il castigo a causa delle trasgressioni del suo amato cane.


RUTHLESS (Irlanda del Nord, 2021) 12′

di Matthew McGuigan – produttori: Leo McGuigan, Paul McGuigan
con Jay Lowey, Jonathan Harden, Frankie McCafferty

Nell’Irlanda del Nord degli Anni Settanta, un ragazzino orfano di madre insiste con il padre per avere l’album Glam Rock che tanto desidera. Il racconto divertente e commovente di come un arto artificiale e un album dei T. Rex diventano il tramite per superare il dolore.


THE BRIDGE (Irlanda, 2019) 15′

di Mark Smyth – produttore: Lynn Larkin
con Peter Coonan, Lochlann Ó Mearáin, Marie Mullen

Dopo l’improvvisa morte dei genitori, un uomo deve scegliere se far ritorno al suo villaggio nell’Irlanda dell’Ovest per prendersi cura del problematico fratello più giovane, e il futuro luminoso che lo attende in città.

☘️ DOCUMENTARY ☘️

IRELAND’S LAST MATCHMAKER (Irlanda del Nord, 2021) 18’

di Sam Howard – produttore: Jethro Baird

L’amore romantico sulla Wild Atlantic Way irlandese. Al centro del documentario, l’eccentrico sensale di matrimoni Willie Daly, ottantenne, il cui compito è trovare una compagnia ai solitari contadini della contea di Clare.


NOTHING TO DECLARE (Irlanda, 2021) 30’

di Garret Daly – produttore: Martina McGlynn

L’incredibile storia di due ragazzi irlandesi di 10 e 13 anni, che hanno viaggiato clandestinamente da Dublino a New York nell’estate del 1985. Keith Byrne e Noel Murray ripercorrono oggi, con humor e nostalgia, la loro avventura transatlantica.


RESCUE DOG (Irlanda, 2020) 15’

di Ciara Buckley – produttore: Dave Slowo

Rescue Dog indaga la forza del legame che si crea fra gli esseri umani e i cani che adottano.


SPEAKING IN SILENCE (Irlanda del Nord, 2020) 14’

di Zoe Tweedy – produttore: Brian Henry Martin

Speaking in Silence è un documentario poetico e personalissimo sul Mutismo Selettivo, un disturbo d’ansia che rende incapaci di parlare nella maggior parte delle situazioni sociali. Estendendosi ben oltre la timidezza, il silenzio diventa un muro insormontabile verso il mondo esterno.

☘️ ANIMATION ☘️

A CAT CALLED JAM (Irlanda, 2019) 8′

di Lorraine Lordan produttore: Jeremy Purcell
con le voci di Evan Lordan, Amy Huberman, Owen Roe

Jam, un gatto di razza Maine Coon, si considera diverso da come lo vede il resto del mondo. Per gli altri è semplicemente l’ennesimo gatto, ma lui si sente a tutti gli effetti un cane.


GÜNTER FALLS IN LOVE (Irlanda, 2020) 2’

di Josephine Lohoar Self – produttori: Carla Mooney, Delwyn Mooney, Joseph Wallace

Günter, paffuto carlino di famiglia, si innamora perdutamente di un oggetto inanimato.


MAM’S OLD CHAIR (Irlanda, 2021) 2’

di Sheena Walsh 
con la voce di Pauline Walsh

Un film sui ricordi d’infanzia, sul senso di comunità e sulla gioia che può derivare dagli oggetti quotidiani. Il ritrovamento casuale di una vecchia sedia rivela come i beni di provenienza e produzione locale possano essere riparati e riutilizzati attraverso molte generazioni.


MEMENTO MORI (Irlanda, 2021) 9’

di Paul O’Flanagan – produttore: Louise Ní Chonchúir
con la voce di Mark Gatiss, Laura O’Flanagan 

Il fotografo post mortem Mr. Huxley si occupa del suo ultimo soggetto: una giovane donna misteriosa, la cui presenza evoca i demoni personali di Huxley, e lo costringe ad affrontare le proprie meschinità.


SOUL OFFICE (Irlanda del Nord, 2021) 11’

di Ryan Loughran – produttori: Fiona McLaughlin, Tom Getty, Grace Loughrey
con le voci di Aoife Hinds, Ryan Loughran, Shaun Miller

Una coppia di criminali muore durante un colpo a un bancomat. I due ritornano come fantasmi per un ultimo tentativo di portare a termine il loro piano.


WET & SOPPY (Irlanda, 2020) 4’

di Cliona Noonan – produttore: Stephen Fagan

Un uomo perseguitato dal maltempo, che vuole soltanto far asciugare la biancheria, è costretto ad usare la lavanderia locale tutte le sere.


I cortometraggi verranno proiettati alla Casa del Cinema di Roma sabato 21 e domenica 22 maggio, e saranno parallelamente disponibili in streaming fino al 25 maggio sulla piattaforma IFI International. Prevista anche l’assegnazione di un Premio del Pubblico per il quale gli spettatori potranno votare online.