Il bellissimo messaggio di Gabriel Byrne all’IRISH FILM FESTA 2018, che gli ha reso omaggio con le proiezioni di Into the West (1992, Mike Newell) e My Astonishing Self: Gabriel Byrne on George Bernard Shaw (2017, Gerry Hoban).

 

To Rome and the Irish Film Festa:

Into The West was a passion project for me. I think it is a profound film about grief, loss and redemption.

It is not afraid to ask questions about the complexity of life and death, and it is a totally honest story which never talks down or is patronising to the children. It is a film I am enormously proud of and thank you for screening it.

I had the most wonderful time filming our Shaw documentary with Gerry. I’m also very proud of our collaboration.

It made audiences aware of where a great mind can lead us, and gives us perspective on the many issues – political and social – that he examined and commented on and that we still experience today.

Thank you for the honour of hosting our film.

In gratitude
G

* * *

A Roma e all’Irish Film Festa:

Into the West è stato un progetto a cui ho preso parte con grande passione.

Penso sia un film molto profondo sul dolore, la perdita e la possibilità di redenzione. Un film che non ha paura di porre domande sulla vita e la morte, una storia molto sincera, che non si rivolge mai ai bambini con superiorità o paternalismo. È un film di cui sono molto orgoglioso e vi ringrazio per questa proiezione.

Anche girare il documentario su George Bernard Shaw con Gerry è stata un’esperienza fantastica e che mi rende molto orgoglioso.

Il film mostra al pubblico fin dove una grande mente come quella di Shaw può condurci e ci offre un’interessante prospettiva sulle molte questioni politiche e sociali da lui sollevate, che sono ancora oggi molto rilevanti.

Grazie per l’onore di ospitare il nostro film.

Con gratitudine
G

Tagged with →  
Share →