IRISH FILM FESTA al Festival Irlandese di Bassano in Teverina

IRISH FILM FESTA partecipa al Festival Irlandese di Bassano in Teverina (Viterbo): la manifestazione, organizzata dall’associazione culturale InConnection, si svolge da venerdì 21 a domenica 23 giugno 2019 e prevede conferenze, concerti, laboratori e mostre d’arte (qui il programma completo).

La sezione cinematografica del festival è realizzata in collaborazione con IRISH FILM FESTA e l’associazione culturale Oltre il Visibile di Amelia (Terni): sabato 22 giugno sarà proiettato Sing Street, il film musicale di John Carney che vede protagonista la band fondata da un ragazzino nella Dublino degli anni ’80; la musica torna come filo conduttore anche nella selezione di cortometraggi in programma domenica 23 giugno, da Ask Me Now di Ed Cleary, omaggio in bianco e nero alla scena jazz dublinese, a Gustav di Denis Fitzpatrick e Ken Williams, che usa in modo insolito una melodia di Gustav Holst.

Il Festival Irlandese è realizzato con il patrocinio dell’Ambasciata d’Irlanda in Italia e del Comune di Bassano in Teverina.

 
Sabato 22 giugno – ore 21.30
Anfiteatro Piazza Giovanni Paolo II

SING STREET
John Carney (Irlanda, 2016)
con Ferdia Walsh-Peelo, Lucy Boynton, Maria Doyle Kennedy, Aidan Gillen, Jack Reynor, Kelly Thornton
105′ – v. o. sottotitoli italiani

a cura di John McPhillips (compositore di colonne sonore), in collaborazione con IRISH FILM FESTA e Oltre il Visibile

Dublino, anni ’80. Il quindicenne Conor evade dalle difficoltà familiari e scolastiche formando una band per fare colpo su Raphina, la ragazza che gli interessa. La colonna sonora del film comprende canzoni originali scritte dal cantautore Gary Clark in collaborazione con lo stesso regista.

John Carney (Dublino, 1972) è regista, sceneggiatore, produttore e musicista. Il suo primo successo è Once (2007), che vince l’Oscar per la migliore canzone originale con il brano Falling Slowly, scritto dai protagonisti del film Glen Hansard e Markéta Irglová. Seguono Tutto può cambiare (Begin Again, 2013), di produzione statunitense, con Mark Ruffalo e Keira Knightley, e Sing Street (2016), che riceve otto candidature agli Irish Film & Television Awards e vince il premio per il migliore attore non protagonista Jack Reynor. Presentato in anteprima al Sundance Film Festival, Sing Street ha avuto una candidatura ai Golden Globes come miglior film musicale.

 

Domenica 23 giugno – ore 21.30
Anfiteatro Piazza Giovanni Paolo II

CORTOMETRAGGI
v. o. sottotitoli italiani

selezione a cura di Susanna Pellis (direttore di IRISH FILM FESTA), in collaborazione con John McPhillips e Oltre il Visibile

GUSTAV
Denis Fitzpatrick & Ken Williams (Irlanda, 2017) – 11’38’’
con Seán T. O’Mailleagh, Charlene Gleeson
Un giovane si sveglia con una melodia in testa. Come ci è finita?

THE DATE
Selina Cartmell (Irlanda, 2017) – 16’13’’
con Charlene McKenna, Rory Fleck-Byrne
Brian e Sinead si incontrano per un drink nel loro bar preferito e ricordano l’amore che li univa. La regista Selina Cartmell dirige attualmente il Gate Theatre di Dublino

ASK ME NOW
Ed Cleary (Irlanda, 2018) – 16’37”
con Charlie Moon, Sorcha Herlihy
Una celebrazione in bianco e nero della musica jazz a Dublino e delle insidie della vita dell’artista.

UNHINGED – animazione
Tom Caulfield (Irlanda, 2015) – 3’ 21’’
Meglio oliare i cardini quando cigolano. Ma se il cigolio riesce a evitare l’olio…

YOU’RE NOT A MAN AT ALL
Pádraig Conaty (Irlanda, 2017) – 9’56’’
con Seamus O’Rourke
Una competizione canora organizzata in un piccolo villaggio dà l’occasione a un solitario allevatore di svelare un segreto.

NATIVE
Linda Bhreathnach (Irlanda, 2017) – 13’51’’
con Patrick Bergin
Un lavoratore emigrato che torna a casa dopo tanti anni: Native parla di immigrazione e di ritorno, e della capacità di superare le sofferenze che fanno parte della vita.

LATE AFTERNOON – animazione
Louise Bagnall (Irlanda, 2017) – 9’22’’
con le voci di Fionnula Flanagan, Niamh Moyles
Emily si perde nei ricordi e rivive momenti importanti della sua vita. La sua esistenza è sospesa tra passato e presente, eppure lei si sforza di collegarli. Prodotto dallo studio d’animazione Cartoon Saloon (The Secret of Kells, Song of the Sea, The Breadwinner), Late Afternoon è stato candidato agli Oscar 2019 come miglior cortometraggio animato.