Irlanda, Irlanda del Nord, 2006

Regia: Neil Jordan; soggetto: Patrick McCabe; sceneggiatura: Neil Jordan dal romanzo di Patrick McCabe; fotografia: Declan Quinn; montaggio: Tony Lawson; scenografia: Tom Conroy; costumi: Eimer Ni Mhaoldomhnaigh; musiche: Anna Jordan; casting: Susie Figgis; produttori: Alan Moloney, Neil Jordan, Stephen Wooley; produttore associato: Susan Mullen; produttori esecutivi: Francois Ivernel, Cameron McCracken, Mark Woods, Brendan McCarthy; produzione: Pathé Pictures International, Bord Scannán Na hÉireann, Number 9 Films Ltd., Parallel Films; distribuzione: Fandango; durata: 123’

Interpreti: Cillian Murphy (Patrick “Kitten” Braden); Liam Neeson (Padre Liam); Ruth Negga (Charlie); Laurence Kinlan (Irwin); Stephen Rea (Bertie); Brendan Gleeson (John Joe Kenny); Gavin Friday (Billy Hatchett); Eva Birthistle (Eily Bergin); Liam Cunningham (primo motociclista); Bryan Ferry (Mr. Silky String); Ian Hart (agente di polizia Wallis); Eamonn Owens (Jackie Timlin); Tom Hickey (Vescovo)

Sinossi

Irlanda, anni Sessanta: figlio illegittimo del parroco di un paesino vicino al confine, Patrick Braden cresce infelice in una ostile famiglia adottiva. Lui non desidera altro che essere una donna e ritrovare la madre, fuggita a Londra dopo la sua nascita. Mentre l’IRA comincia una serie di sanguinosi attentati nelle isole britanniche, Patrick si trasferisce nella Swinging London, dove le sue stravaganze saranno meno avversate.
Come per The Butcher Boy, regia e sceneggiatura di Neil Jordan da un romanzo di Patrick McCabe. Nel cast, i nomi di maggior spicco del cinema irlandese odierno, da Liam Neeson a Stephen Rea a Brendan Gleeson a Eva Birthistle, e una straordinaria performance ‘transgender’ di Cillian Murphy

 

 

<< indietro | avanti >>